29 Marzo Mar 2017 1225 29 marzo 2017

I paesaggi del kiwi e le culture storiche

Sfoglia la rivista on-line

Agli utenti fedeli interessati alla nostra rivista abbiamo dedicato alcune aree riservate del nostro sito.

Accedi o registrati gratuitamente per consultare i contenuti aggiuntivi del nostro sito, bastano pochi secondi!

Scarica l'Articolo

Autore

Paesaggi Kiwi 1
Paesaggi Kiwi 2
Paesaggi Kiwi 3
Paesaggi Kiwi 4
Paesaggi Kiwi 5
Paesaggi Kiwi 6
Paesaggi Kiwi 7
Paesaggi Kiwi 8

Terre di kiwi: da vedere e da assaggiare

Verona
Verona è una delle aree principali di produzione del kiwi, in Europa, è un territorio ricco di storia e tradizioni, dove le coltivazioni di kiwi si intersecano con i vigneti regalando uno spettacolo di natura straordinario che incornicia il Lago di Garda la pianura veronese e la Valpolicella.
E’ difficile selezionare un percorso culturale e d’arte in una grandissima scelta di meraviglie ma il Progetto Freshness vuole offrire ai propri contatti nel mondo una piccola ma significativa indicazione per cogliere appieno il valore del legame tra un prodotto e il suo territorio d’origine.

Balcone di Giulietta
Verona descritta da Shakespeare in Giulietta e Romeo, è ancora visitabile tra la Torre dei Lamberti, situata in Piazza delle Erbe. La Casa di Giulietta, con il famoso balcone, è da sempre la meta di tutti gli innamorati del mondo.
Tra gli altri monumenti dell’epoca di Giulietta e Romeo vi sono il Cortile Mercato Vecchio, i Portoni della Brà e la Casa di Romeo, per finire con la Tomba di Giulietta; essi rappresentano le testimonianzi più importanti della storia dei due Innamorati.

Arena di Verona
L’Arena è un anfiteatro romano situato nel centro storico di Verona, icona della città veneta assieme alle figure di Romeo e Giulietta. L’Arena, edificata per divertire i veronesi con spettacoli tra gladiatori, era un luogo per ammirare animali e belve di ogni tipo. Nei secoli seguenti divenne sempre più il simbolo della città.
Grazie allo sforzo e all’amore per la lirica del tenore veronese Giovanni Zenatello, nel 1913 l’Arena venne utilizzata come il più grande anfiteatro all’aperto, e ancor oggi, durante il periodo estivo, ospita il celebre festival lirico e vi fanno tappa numerosi cantanti e band per concerti.

Lago di Garda
Il Garda è il principale lago italiano, con una superficie di 350 kmq. Dominato dal monte Baldo ha un affluente principale, il fiume Sarca che entra a nord, e un emissario, il Mincio che esce a sud.
Si specchiano nel lago bellezze celebri del tempo dei Romani, come le Grotte di Catullo - villa romana edificata tra la fine del I sec. a.C. ed il I sec. d.C. a Sirmione, i castelli e i borghi medioevali degli Scaligeri e, intorno, i territori che furono teatro delle grandi battaglie del 1800.
Il microclima molto favorevole alle colture mediterranee come la vite e l’olivo ha creato le condizioni favorevoli alla diffusione del kiwi.

Faenza (RA)
Nell’area della pianura padana intorno a Faenza è partita la coltivazione di kiwi europea negli anni ’70.
Pionieri della produzione e della esportazione questa zona è la culla della frutticoltura d’Europa e il kiwi è leader indiscusso.

Duomo di Faenza
Il duomo di Faenza, principale edificio di culto della città, è dedicato a San Pietro Apostolo e si trova lungo il lato orientale di Piazza della Libertà nel cuore della città medievale.

Gusto e salute
Il kiwi è un frutto rinfrescante dissetante e diuretico. E’ uno tra i 10 alimenti che contengono più vitamina C considerata essenziale per la corretta funzionalità del sistema immunitario e potente antiossidante.
Il kiwi inoltre possiede un buon contenuto in fibre considerate fondamentali per combattere la stipsi.

Consigli pratici
Il kiwi è un frutto che matura dopo la raccolta conservandolo a temperatura ambiente ed eventualmente vicino a frutti come le mele o le pere che lo aiutano a maturare.
Quando ha raggiunto la maturazione ottimale può essere un ottimo snack naturale, tagliato a metà e gustato con un cucchiaino.

I consigli dello chef
Il kiwi è un frutto facilmente utilizzabile in cucina sia per i piatti salati che dolci.
E’ ottimo nelle insalate di frutta dove dona un magnifico colore all’insieme.
Perfetto anche nelle preparazioni dolci come la semplice crostata di kiwi.

Crostata di kiwi
Dosi per 8 persone
300 gr di farina
4 kiwi
1 uovo
1 tuorlo
150 gr di burro
150 gr di zucchero semolato
1 barattolo di marmellata di pesche o albicocche

Preparazione
Disponete la farina a fontana e aggiungete al centro lo zucchero, il burro ammorbidito a pezzetti e le uova. Lavorate gli ingredienti velocemente ottenendo un impasto omogeneo.
Formateci una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo almeno 30 minuti.
Stendete l’impasto in un contenitore di circa 24 cm per crostate imburrato e infarinato. Ricoprite con un foglio di carta forno, poneteci sopra dei legumi secchi come peso per non farla gonfiare e mettete in forno preriscaldato a 180° C per circa 20 minuti.
Una volta sfornata la base, lasciatela raffreddare quindi spalmateci uniformemente la marmellata di pesche e completate coprendo tutta la superficie con i kiwi tagliati a fettine.

Allegati